La città – archivio

torna a La città

Rigenerazione immobiliare a Mosca. Si demoliscono 4566 appartementi in case popolari di più di 50 anni fa per sostituirli con nuovi, più densi e costosi palazzi. Un parallelo fra ciò che succede in altre città, ad esempio a Barcellona e che potrebbe succedere anche da noi.
Breve storia delle ‘Carte di base’, strumento fondamentale nella progettazione urbanistica, dal dopo guerra, all’arrivo dei satelliti e dell’informatica. Seconda parte
Breve storia delle ‘Carte di base’, strumento fondamentale nella progettazione urbanistica, dal dopo guerra, all’arrivo dei satelliti e dell’informatica. Prima parte

I viali di circonvallazione. Nella storia di Bologna, un capitolo importante è quello dei cosiddetti “Regali di Napoleone”. Infatti, negli anni ella Repubblica Italiana, poi trasformata in Regno d’Italia, con il Re Eugenio Beauharnais, nei primi anni dell’ 800.

Ognuno ha il tram che si merita: Firenze conclude la vicenda del suo Tram con l’inizio lavori, di un grande parcheggio di testata al capolinea di fianco all’autostrada, a Scandicci. Padova ha già da anni una linea tramviaria senza rotaie con grandi parcheggi di testata. E Bologna?

SOS 4 Life (save our soil) è un progetto dimostrativo finanziato dalla Comunità Europea, per limitare e contrastare l’impermeabilizzazione del suolo nelle zone urbanizzate della città.

Rigenerazione urbana: la proposta di legge regionale sulla tutela e l’uso del territorio dedica un intero capitolo a questa innovazione. Che cosa s’intende per Rigenerazione e quale ruolo determinante avrà questa pratica negli anni a venire? Ce lo spiega Antonio Bonomi in questa puntata di La Città.

Una casa per tutti – politiche abitative chiave di giustizia sociale.
Lunedì al giardino Parker-Lennon fra le bancarelle di un pic-nic multietnico, Giuristi, attivisti e operatori del settore, animatori di lotte ed occupazioni di spazi abbandonati, discutono del problema e propongono innovazioni.

Sulla via Persicetana Strada Provinciale 560, verso San Giovanni, Dietro l’edificio crollante delle Botteghe Zagnoni, antica sede della Fiera del bestiame, sorge ancora, forse per poco, la maestosa villa dei Paleotti, poi Masetti, piena di storie e misteri.

prima parte

seconda parte

L’urbanistica e le sue contraddizioni. L’etica delle città in conflitto tra equità e uguaglianza, pubblico e privato, conservazione e rigenerazione: bisognerà ricominciare da Zero?

Che ne sarà del Passante di mezzo, dopo la lettera che il Ministero dei trasporti ha inviato alla Società Autostrade, sollevando più di un dubbio sulla realizzabilità del progetto? Sentiamo come e perché.

Assemblea vivace e partecipata, presso l’associazione 20 Pietre, in via Marzabotto, promossa dal Comitato ”Rigenerazione No Speculazione”, sul tema della riconversione commerciale del CRB e delle aree dei prati di Caprara. Argomenti che La Città segue da giorni , con particolare attenzione.

 

L’urbanistica si basa sui Piani deliberati dai Comuni. Che effetto hanno i Piani Regolatori sul valore degli immobili e come si stabilisce tale valore che è diverso fra un centro città, la periferia della grande città o i centri sparsi nel territorio?

Torniamo a parlare del CRB: per finanziare la ristrutturazione dello Stadio adattandolo alle esigenze dello sport-spettacolo e dei relativi parcheggi, si propone di distruggere attrezzature del CRB e dell’Antistadio, fondamentali per l’attività sportiva di molti cittadini e perfino di altre attività sportive di successo della nostra città, come tennis, basket, nuoto, atletica.

 

I Prati di Caprara: dovevano diventare il secondo polmone verde della città, un’oasi di 20 ettari verde e incontaminata. Lo voleva il comune di Bologna nel 2008. Oggi non lo vuole più e quell’area sarà destinata ad essere oggetto di un radicale ‘cambio di destinazione d’uso’, in vista del prossimo restyling dello stadio Dall’Ara

Il 16 maggio scorso c’è stata un’assemblea sulla intermedia e la trasversale di pianura a Granarolo Emilia, indetta dal Comitato per l’alternativa al Passante nord. L’incontro ha riservato sorprese non positive, sentiamo perché.

Il Servizio Ferroviario Metropolitano, rete di 8 direttrici ferroviarie che, servite da treni leggeri convergono sulla Stazione Centrale di Bologna da tutti i principali centri del Territorio Metropolitano collegandoli fra loro con il Centro Storico della Città, i trasporti nazionali e i principali poli di servizi del territorio: ci rende paragonabili alle più attrezzate città d’Europa. ci renderebbe se non…

parte prima

parte seconda

I Consorzi di Bonifica stanno mandando nelle nostre case le loro cartelle esattoriali. A che servono questi soldi? Dovrebbero servire alla regimazione delle acque, alla manutenzione dei canali, a proteggere il territorio e le acque dal degrado. Possiamo essere meglio informati?

Città d’acque fino a ll’inizio del secolo scorso, Bologna potrebbe tornare ad esserlo in una radicale riorganizzazione del suo centro storico. Il cattivo stato delle strutture di copertura dei canali potrebbe essere l’occasione per questa grande trasformazione. Possiamo ipotizzarla?

Una nuova Legge Urbanistica per la Regione Emilia-Romagna, ce n’è bisogno?  Presentata in commissione consiliare dall’Assessore alla Programmazione territoriale, Raffaele Donini la DISCIPLINA SULLA TUTELA E L’USO DEL TERRITORIO, per diminuire lo spreco di suolo e promuovere la RIGENERAZIONE URBANA – Ora è in discussione aperta agli emendamenti nell’Assemblea Legislativa

prima parte

seconda parte

 

L’adeguamento dello stadio Dall’Ara, il vecchio Stadio Littoriale alle nuove esigenze del calcio-spettacolo innescherebbe un processo di “rigenerazione urbana” di tutto un settore ocidentale della città di Bologna, con prospettive di grandi affari immobiliari ed ombre che si addensano sulla vivibilità e l’ambiente.  (080517)